© 2018 - by Inschibboleth edizioni

di Inschibboleth soc. coop. 

info@inschibbolethedizioni.com

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle
UMWEG

Collana di Filosofia Contemporanea
Issn: 2499-6041

Umweg indica, in tedesco, il giro lungo o la via traversa su un cammino altrimenti lineare. Il termine contiene un riferimento all’indugiare, al cambiamento di traiettoria, alla conversione – concetti costitutivi del pensare filosofico. La collana Umweg intende costruire, con le sue proposte di traduzioni e saggi originali, una mappatura della ricerca filosofica con un’attenzione specifica al contesto tedesco, dove i percorsi segnati dalla filosofia si distinguono per interdisciplinarietà e originalità. In quest’area, già da tempo la filosofia incrocia le scienze culturali, l’antropologia, la linguistica e la letteratura, dando vita a una costellazione di studi che, se da un lato rappresenta un “lungo giro” (un Umweg, appunto) della filosofia “pura”, dall’altro ne segna l’estrema vitalità e apre a nuovi problemi e prospettive di ricerca – nei Dipartimenti come nel dibattito pubblico. La collana presenta, dunque, un taglio specificamente contemporaneo e punta a offrire una panoramica sulle evoluzioni della filosofia nel contesto internazionale italo-tedesco, con l’aspirazione di stimolare e arricchire il dibattito filosofico attuale in entrambi i paesi.

In particolare, la collana si distingue per la scelta di puntare sul piccolo formato prediligendo testi brevi e incisivi, allo scopo di valorizzare una circolazione più ampia e sperimentale di contenuti filosofici originali. Le tipologie contemplate sono, da un lato, le traduzioni di saggi brevi dal tedesco all’italiano e, dall’altro, le brevi monografie (in lingua italiana o tedesca) incentrate su autori, temi e problemi della tradizione contemporanea italiana e tedesca.

Tutte le pubblicazioni sono soggette a review preliminare da parte dei direttori di collana e, successivamente, dell’Advisory Board.

Direzione:

Federica Buongiorno (Technische Universität Dresden, Germania), Roberto Esposito (Scuola Normale Superiore, Pisa), 

Libera Pisano (Universität Hamburg , Germania), Christoph Wulf (Freie Universität Berlin, Germania).

Advisory Board: 
Andreas Arndt (Theologische Fakultät, Humboldt Universität zu Berlin, Germania), Wolfgang Braungart (Fakultät für Linguistik und Literaturwissenschaft, Universität Bielefeld, Germania), Stefano Besoli (Dipartimento di Filosofia e Comunicazione, Università di Bologna, Italia), Francesca Brencio (School of Humanities and Communication, Western Sidney University, Australia), Vincenzo Costa (Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione, Università degli Studi del Molise, Italia), Massimo De Carolis (Dipartimento di Scienze umane, filosofiche e della formazione, Università di Salerno, Italia), Dina Emundts (Institut für Philosophie, Universität Konstanz, Germania), Manuele Gragnolati (ICI Berlin, Germania/ Paris IV – Sorbonne, Francia), Linda Hentschel (Kunsthochschule Meinz, Germania), Sybille Krämer (Institut für Philosophie, Freie Universität Berlin, Germania), Roberta Lanfredini (Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Firenze, Italia), Giovanni Leghissa (Filosofia e Scienze dell’Educazione, Università degli Studi di Torino, Italia), Enrica Lisciani Petrini (Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione, Università degli Studi di Salerno), Steve Redehead (School of Communication and Creative Industries, Charles Sturt University, Australia), John Scanzoni (Department of Sociology, University of Florida, USA), Francesco S. Trincia (Dipartimento di Filosofia, Sapienza Università di Roma, Italia),

1/1
Please reload