Margini | 12


Foulek Ringelheim

La seconda vita di Abram Potz


traduzione e a cura di Chiara Strabioli

Collana Margini

Anno 2022

Numero 12

ISBN: 9788855290357

Pagine: 160

Formato: 15x21 cm

Prezzo € 14,00

Acquista cartaceo su IBS

Acquista cartaceo su Amazon


 

Dalla quarta di copertina:


«Ho ucciso un uomo che non mi aveva fatto niente. Io! Io, Abram Potz, con le mie mani moribonde e frigide, senza un movente apparente, ho gettato un uomo alla morte. Ho abolito un’anima. Ed ecco che questo primo delitto mi dà non dico la gioia di vivere – non chiedo tanto –, ma una ragione per differire il mio trapasso. Ho meno fretta di morire, sento in me un’alacrità nuova.»

Abram Potz, psicanalista ebreo, un vecchio dislocato, con una memoria vacillante ma perversa. Le sue confessioni ci immergono, con toccante cinismo e implacabile umorismo, nelle doglie della vecchiaia.


Foulek Ringelheim (1938-2019) è stato avvocato, poi magistrato, membro del Consiglio superiore di giustizia e caporedattore della rivista Juger. Il suo romanzo La Seconde Vie d'Abram Potz ha ricevuto il Premio della Comunità franco-francese del Belgio nel 2004 e il Premio degli studenti delle scuole superiori nel 2006.


Potrebbe interessarti anche