© 2018 - by Inschibboleth edizioni

di Inschibboleth soc. coop. 

info@inschibbolethedizioni.com

  • Facebook - White Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube - White Circle

Point d'orgue | 7

 

 

Robert Antelme

 

Vendetta?

 

con una introduzione di Danielle Cohen-Levinas

ed una postfazione di Jean-Luc Nancy

tr. it. di Giuseppe Pintus

 

Collana Point d'orgue

Anno 2019

ISBN: 9788898694402

Pagine: 84

Formato: 12x18 cm

Prezzo € 12,00

 

 

 

Prossima uscita

Dalla quarta di copertina:

 

«Il prigioniero è un essere sacro perché è un essere consegnato e che ha perduto tutte le sue chances. Se quest’uomo si è reso personalmente responsabile di atti criminali, dev’essere giudicato». All’indomani della guerra, Robert Antelme, che era stato appena liberato da Buchenwald e da Dachau e aveva appreso della morta della sorella deportata, scrive un lungo articolo circa la sorte da riservare ai criminali tedeschi. Di fronte alle violenze che sono loro inflitte, dichiara l’esigenza assoluta dei diritti contro l’istinto di vendetta. Lungi dall’essere un semplice testo di circostanza, Vendetta? rappresenta una riflessione di fondo sulla questione del diritto e della sua origine. Antelme ingiunge ai suoi concittadini di rinunciare a qualsiasi vendetta: anche se un uomo è legittimamente privato della sua libertà, deve conservare la sua dignità. Ogni attentato al risetto della persona umana (foss’anche colpevole) costituisce un atto di barbarie.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Potrebbe interessarti anche
Please reload